Articoli Stampa

  • 23 Luglio 2019

    Vino, la miniera d’oro è il Nordest

    Il Nordest è sempre più ai vertici del vino italiano. E sono solo come qualità o riconoscimenti Unesco. Le aziende del settore tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, complice il boom del prosecco degli ultimi anni, hanno scalato i vertici dal punto di vista del giro d'affari e dell'export. Secondo un'analisi de L'Economia del Corriere della Sera, il gruppo vicentino Zonin 1821, partecipato al 36% dalla 21 Invest di Alessandro Benetton, si è piazzato al quinto posto in Italia in termini di fatturato con 202 milioni nel 2018 (stabile sul 2017, 51 milioni di bottiglie e quasi duemila ettari ...
  • 23 Luglio 2019

    Corsorzio DOC delle Venezie: strategia di promozione per la tipologia Pinot Grigio

    Dal 1° agosto 2019 al 31 luglio 2022 è stata sospesa la possibilità di iscrivere allo Schedario viticolo nuove superfici vitate a Pinot grigio piantate e/o innestate a partire dal 1° agosto 2019 ai fini della rivendicazione con la DOP delle Venezie. La richiesta di sospensione temporanea della iscrizione di nuovi impianti di Pinot grigio per le prossime 3 campagne viticole avanzata dal Consorzio in accordo con le organizzazioni di categoria a cui aderiscono anche gli operatori della filiera vitivinicola della DOP delle Venezie, è stata accolta dalle tre Amministrazioni pubbliche compet...
  • 23 Luglio 2019

    Prosciutto di Parma DOP, nel 2018 un giro d’affari da 1,7 miliardi

    Sono 8,5 milioni i prosciutti di Parma DOP marchiati nel 2018. Il giro d'affari complessivo è di 1,7 miliardi di euro. Il trend economico è rilasciato dal Consorzio di tutela del prodotto a denominazione in vista della presentazione a Milano del 25 luglio del festival dedicato alla tipicità e in programma a Langhirano a partire dal 6 settembre per proseguire nei weekend del 14-15, 21-22 e 28-29 settembre con «Finestre aperte», evento del festival che prevede, per foodie e turisti, visite nei prosciuttifici. Dal report economico, comunicato nell'ambito di un piano strategico dell'org...
  • 23 Luglio 2019

    La Pac come sostegno alle IG italiane

    «L'analisi della programmazione passata (2007 -2013) e di quella attuale (2014-2020) evidenzia che, pur essendo un tema molto trattato, la Pac non ha supportato in modo sostanziale la crescita del settore delle IG spiega Fabio Del Bravo, responsabile della Direzione servizi per lo sviluppo rurale di Ismea che ha redatto, in collaborazione alla Fondazione Qualivita, il rapporto annuale sui valori economici e produttivi del comparto delle indicazioni geografiche agroalimentari e vitivinicole Dop, Igp, Stg . Il contributo economico dello sviluppo rurale ai regimi di qualità riconosciuti ...
  • 22 Luglio 2019

    Il primo Grana Padano DOP certificato per il benessere animale

    Il Consorzio cooperativo produttori latte Torre Pallavicina (di Torre Pallavicina, Bg) è il primo produttore di Grana Padano DOP a tagliare il traguardo della certificazione per il benessere animale in allevamento per tutte le sue stalle. Il riconoscimento è arrivato il 7 maggio scorso con il documento rilasciato dall'ente certificatore Csqa che ne attesta la conformità allo standard Dtp 122. «Significa - spiega Robert Roncali, direttore del Consorzio cooperativo produttori latte Torre Pallavicina - che tutti i nostri allevamenti sono stati valutati per il benessere animale». Questo ...
  • 22 Luglio 2019

    Pesche e Nettarine di Romagna IGP, disciplinare da rifare

    Disciplinare pesche e nettarine di Romagna lgp: si cambia. Il regolamento che indica le linee guida per il prodotto romagnolo di qualità ha 20 anni. E in due decenni è cambiato il mondo, anche quello ortofrutticolo. Da più parti i coltivatori fanno notare che alami aspetti non sono più adeguati e perciò è ora di fare modifiche. Su questo fronte, il Consorzio non sta con le mani in mano. «Da un paio di anni abbiamo dato il via alla revisione del disciplinare, specie per cambiare le varietà: l'auspicio è di arrivare a un risultato entro qualche mese, però i tempi non li dettiamo ...
  • 22 Luglio 2019

    Speck Alto Adige IGP protagonista dell’annuale festa in Val di Funes

    Due giorni, 5 e 6 ottobre, dedicati alla specialità altoatesina, tra eventi, degustazioni, mercatini, che prevede anche la possibilità di portare i visitatori direttamente nel mondo dello Speck Alto Adige Igp attraverso l'utilizzo di occhiali 3D. Dopo il successo dello scorso anno, torna anche l'appuntamento con 'Speck meets Wine': la degustazione comparativa di Speck Alto Adige Igp in combinazione con i vini più adatti della Cantina Valle Isarco, accompagnata da musica soft selezionata da un dj. L'evento andrà in scena il 3 ottobre dalle 18.30 presso la Cantina Valle Isarco. "Siamo ...
  • 19 Luglio 2019

    Il Silter DOP alla conquista dei mercati

    Nel crescente panorama enogastronomico grazie ai prodotti caseari da un canto ed al miglioramento della qualità dei vini dall’altro, il territorio camuno si sta facendo conoscere maggiormente, anche se con fatica. La Valle Camonica, la «Valle dei Segni» potenzialmente non dispone di un brand forte da lanciare a livello nazionale e sul territorio si conta su un formaggio a pasta dura prodotto con latte crudo di bovine di razza Bruna al pascolo, il «Silter» che ha ottenuto la DOP (Denominazione d’origine protetta) dalla Commissione europea nel settembre 2015 dopo un lunghissimo iter e ...
  • 18 Luglio 2019

    Bergamotto di Reggio Calabria – Olio essenziale DOP, un nuovo polo produttivo

    Tutto è iniziato ancora prima che sostenibilità, lotta biologica, biodiversità diventassero parole d'uso corrente. Oggi tutto è rimasto praticamente come ieri, seguendo i cicli delle stagioni e della natura, secondo gli antichi riti che scandiscono la coltivazione del Bergamotto Dop di Calabria. Certo ora a supporto dell`attività di Gianfranco Capua, presidente della Capua 188o, quinta generazione dell'azienda di famiglia e neo cavaliere del lavoro, ci sono le moderne tecnologie, una automazione soft, le certificazioni. «È una storia antica quella del bergamotto di Calabria - ...
  • 18 Luglio 2019

    Un progetto da tre milioni per debellare il “malsecco” che danneggia gli agrumeti siciliani

    Tre milioni di euro per il progetto "Valimos" per aiutare la ricerca a individuare l`agente patogeno e debellare il fungino che aggredisce gli agrumi, il cosiddetto "malsecco". Presentato ieri nella sala del Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l`analisi dell`economia agraria) ha coinvolto tutti i consorzi della Sicilia, le associazioni di agrumicoltori e il mondo scientifico. «È un obiettivo ambizioso - ha detto il presidente del Consorzio del limone Igp di Siracusa, Giuseppe Lenzo - per la soluzione di un problema atavico. È una malattia stupida che aggredisce gli agrumi ma ...
  • 18 Luglio 2019

    Bevande Spiritose IG, più tutele in etichetta con il nuovo regolamento UE

    Più chiarezza per le etichette e maggiore tutela per le Indicazioni Geografiche. Sono queste le principali novità introdotte dal regolamento UE 2019/787 relativo alla definizione, designazione, presentazione ed etichettatura, nonché alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose, pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell`Unione europea il 17 maggio scorso e che troverà applicazione a decorrere dal 25 maggio 2021. Le bevande spiritose rappresentano uno sbocco importante per il settore agricolo dell`Ue, ma la precedente normativa in materia (Regolamento UE 20081110) ...
  • 18 Luglio 2019

    L’hub delle tecnologie agricole ha già coinvolto 40mila ettari

    Unire due eccellenze made in Italy, le tecnologie aerospaziali e l'agroalimentare, per sviluppare un know how nell'agricoltura di precisione da esportare sui mercati internazionali. È l`obiettivo di IBF Servizi nata nel 2017 da una partnership pubblico-privata tra l'Ismea e Bonifiche Ferraresi che nel primo anno di attività ha già coinvolto 4omila ettari di superfici agricole. Una compagine che si è appena allargata a due partner dipeso: A2A e Leonardo (che invece sarà presente con e-Geos società di Telespazio e dell`Agenzia spaziale italiana). Con questi due nuovi ingressi IBF ...
  • 18 Luglio 2019

    Pomodori Idroponici, la nuova frontiera dell’agricoltura

    La nuova frontiera dei pomodori? Essere coltivati nelle serre tutto l'anno grazie alla tecnologia idroponica, che fa a meno della terra, consente un risparmio dell`acqua del go% e permette di produrre pomodori a qualsiasi latitudine grazie alle temperature controllate dal software e alla luce costante emessa dal led. A Guidizzolo, nell'alto Mantovano, da qualche anno l'azienda agricola Gandini ha trasformato questa nuova frontiera in una realtà da n ettari di tecnoserre e oltre 3omila quintali fra ciliegini, datterini, miniplum e pomodori co stoluti raccolti soltanto nel 2°18. Tutti ...
  • 17 Luglio 2019

    Valpolicella e Delle Venezie DOP, stop a nuovi vigneti

    Stop ai nuovi vigneti in due grandi denominazioni, Valpolicella DOP e Delle Venezie DOP. Per entrambe l`intento è il solito: tenere sotto controllo la produzione per non abbassare i prezzi. In Valpolicella si prevede il blocco totale dei vigneti per tre anni. La richiesta del Consorzio Tutela Vini Valpolicella vuole riequilibrare il mercato attraverso una gestione controllata della superficie vitata e della relativa capacità produttiva. a. «Negli ultimi 10 anni la superficie vitata è cresciuta di circa il 30%, con un incremento produttivo che sfiora il 40%, con un +50% di uve messe a ...
  • 17 Luglio 2019

    Lugana DOP, produzione ai massimi ma i prezzi crollano. Interviene il Consorzio

    Produzione del vino Lugana DOP su e prezzi giù. La situazione non è più eludibile e il Consorzio di Tutela Lugana DOC interviene con una serie di limitazioni alla produzione che hanno l'obiettivo di allentare la morsa sui prezzi, scesi fino al -61% rispetto a tre anni fa. Il Consorzio di Tutela del Lugana Doc ha deciso di chiedere alle Regioni Veneto e Lombardia di stoccare il 10% del vendemmiato 2019 fino a dicembre 2020, di attuare controlli dei vigneti al terzo anno (al fine di verificare che i limiti di resa per ettaro previsti da disciplinare di produzione vengano rispettati) e ...
  • 17 Luglio 2019

    Report OIV: Il vino mondiale vale 31 mld di euro

    Vigneto mondiale a 7,4 mln di ettari (+24 mila), produzione di uva a quota 78 mln di tonnellate, di cui 27,3 mln di uva da tavola e 1,3 mln di uva passita. La produzione mondiale di vino è stimata in 292 mln di ettolitri, mentre il consumo si assesta a 246 mln di ettolitri con uno scambio complessivo di 108 mln di ettolitri per un valore di 31 miliardi euro. Sono i dati 2018 del settore vitivinicolo diffusi dal direttore generale di Oiv, Pau Roca, in occasione del 42° Congresso mondiale della vigna e del vino. Se si guarda alla superficie dei vigneti, la Spagna continua a rimane in testa ...