Argomento: UNIONE EUROPEA

  • 12 Settembre 2019

    Accordo UE-Australia: a settembre l’incontro sulle Indicazioni Geografiche

    Per meglio rappresentare il settore delle Indicazioni Geografiche europee nel negoziato commerciale in corso Tra Unione Europea e Australia, Il 12 settembre presso l'università di Adelaide si terrà un seminario sulle DOP IGP con la partecipazione di Origin, il network mondiale dei produttori di cibi e bevande a indicazione geografica. A raccontare il valore delle DOP IGP al pubblico deli stakeholder australiani, composto da esperti internazionali, produttori, accademici e policy makers sarà Massimo Vittori, direttore di oriGIn. SCARICA IL PROGRAMMA DEL SEMINARIO (ENG) Fonte: ...
  • 23 Luglio 2019

    La Pac come sostegno alle IG italiane

    «L'analisi della programmazione passata (2007 -2013) e di quella attuale (2014-2020) evidenzia che, pur essendo un tema molto trattato, la Pac non ha supportato in modo sostanziale la crescita del settore delle IG spiega Fabio Del Bravo, responsabile della Direzione servizi per lo sviluppo rurale di Ismea che ha redatto, in collaborazione alla Fondazione Qualivita, il rapporto annuale sui valori economici e produttivi del comparto delle indicazioni geografiche agroalimentari e vitivinicole Dop, Igp, Stg . Il contributo economico dello sviluppo rurale ai regimi di qualità riconosciuti ...
  • 19 Luglio 2019

    Opposizione della Nuova Zelanda alla tutela giuridica delle IG, la risposta dei Consorzi italiani

    Entra nel vivo il negoziato per l'accordo commerciale UE- Nuova Zelanda con le Indicazioni Geografiche in primo piano. Il sistema produttivo neozelandese ha infatti inviato alla Commissione Europea un documento contenente tutti i casi riguardanti le DOP IGP per le quali lamenta elementi di opposizione alla tutela giuridica. Il sistema dei Consorzi italiani si organizza per dare risposta alle istanze sollevate, attraverso la regia di Origin Italia che coordina la raccolta dei contributi e della documentazione idonea a fare fronte alle opposizioni. Ecco la lista delle Indicazioni Geogra...
  • 18 Luglio 2019

    Bevande Spiritose IG, più tutele in etichetta con il nuovo regolamento UE

    Più chiarezza per le etichette e maggiore tutela per le Indicazioni Geografiche. Sono queste le principali novità introdotte dal regolamento UE 2019/787 relativo alla definizione, designazione, presentazione ed etichettatura, nonché alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose, pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell`Unione europea il 17 maggio scorso e che troverà applicazione a decorrere dal 25 maggio 2021. Le bevande spiritose rappresentano uno sbocco importante per il settore agricolo dell`Ue, ma la precedente normativa in materia (Regolamento UE 20081110) ...
  • 16 Luglio 2019

    Pesche e Nettarine di Romagna IGP: modifica del disciplinare e promozione per lo sviluppo

    "Da un paio d'anni abbiamo dato il via alla revisione del disciplinare, specie per cambiare le varietà: l'auspicio è di arrivare a un risultato entro qualche mese, però i tempi non li dettiamo noi". Lo afferma Paolo Pari, presidente del Consorzio Pesche e Nettarine di Romagna IGP, in riferimento alle richieste di alcuni agricoltori. "I produttori hanno ragione - spiega Pari - e anzi li ringrazio per le loro sollecitazioni e il loro interessamento. La questione del disciplinare da rinnovare, in particolare sul fronte varietale, la stiamo affrontando ormai da un paio d'anni. Ma non è così ...
  • 5 Luglio 2019

    Origin Italia, audizione a Washington contro i dazi USA alle Indicazioni Geografiche

    Gli Stati Uniti alzano il muro dei dazi di importazione per i prodotti europei: carne, prodotti lattiero caseari, olive, frutta, pasta, caffè, alcolici ma anche fertilizzanti e metalli potranno infatti essere caricati di dazi di importazione aggiuntivi anche nella misura del 100%. Una brutta tegola per il sistema delle IG europee, ed italiane in particolare, che rappresentano la quota più importante nello scacchiere europeo e che, con tale determinazione, rischiano un pesante ridimensionamento con conseguenti ricadute a livello commerciale. Per difendere il patrimonio agroalimentare ...
  • 5 Luglio 2019

    Vini DOP e IGP: pubblicazione elenco modifiche ordinarie ai disciplinari di produzione

    UNIONE EUROPEA - Pubblicazione dell’elenco delle modifiche ordinarie ai disciplinari di produzione dei vini DOP e IGP Fonte: GUUE C 225 del 05/07/2019
  • 3 Luglio 2019

    Accordo UE-Mercosur, tra liberalizzazioni, dazi e tutela IG

    L'UE liberalizzerà l'82% delle importazioni in agricoltura dalle potenze agricole del Mercosur, che elimineranno progressivamente i dazi sul 93% delle linee tariffarie delle esportazioni agroalimentari dell`UE, accettando di tutelare 355 IG europee. Questo, in sintesi, l`impatto sull`agricoltura e l`agro alimentare dell`accor- do Ue-Mercosur. «L`accordo presenta alcune opportunità per gli agricoltori europei», ha detto il commissario europeo all`agricoltura, Phil Hogan, «ma devo anche riconoscere che presenta indubbiamente delle sfide». Tra i trattati commerciali negoziati in questi ...
  • 28 Giugno 2019

    Ue-Mercosur: ancora problemi su vini, formaggi e DOP

    Aperture sostanziali e immediate per i vini e i prodotti lattiero-caseari, particolare attenzione ai prodotti DOP e IGP, posizione difensiva su riso e pollame. Sono le questioni ancora aperte del negoziato Ue-Mercosur che interessano di più l'Italia, secondo diverse fonti europee. La trattativa, dopo oltre 20 anni, è arrivata alle fasi finali con un incontro di livello politico iniziato ieri sera, ripreso stamattina e ancora in corso, tra i vertici della Commissione Ue da un lato, e i ministri degli esteri di Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay dall'altro. Sarebbe il primo accordo ...
  • 19 Giugno 2019

    Il Nizza iscritto nel registro DOP della Ue e le etichette italiane sono 524

    Il Nizza, vino rosso prodotto da uve Barbera in 18 comuni della provincia di Asti, è stato iscritto nel registro dei vini a denominazione di origine protetta (DOP) dell'Ue. La decisione della Commissione europea è stata pubblicata dalla Gazzetta ufficiale UE  dopo un lungo iter iniziato con la presentazione della domanda nel 2014. Il Nizza si aggiunge ai 523 vini DOP e IGP italiani (su un totale di 1.600) registrati nell'eAmbrosia, il database dei prodotti a indicazione geografica dell'Unione europea. Fonte: QN SCARICA ARTICOLO IN PDF
  • 3 Giugno 2019

    De Castro: «Ora l’Europa riapre la partita agricola. A Roma, fondi per 7 miliardi»

    «Il nuovo Parlamento europeo riparte con la riforma della Politica agricola comune: in ballo ci sono per l'Italia quasi 7 miliardi all'anno, che è quanto riceviamo dalla Pac attuale ». Paolo De Castro, ex ministro delle Politiche agricole, è stato rieletto all'Europarlamento con il Pd. Domani e dopo parteciperà al consiglio informale dei ministri dell'Agricoltura, a Bucarest, in qualità di presidente della Commissione uscente Agricoltura e sviluppo rurale, di cui era vice, ma il polacco Czeslaw Siekierski non è stato rieletto. Le nuove commissioni saranno composte nelle prossime ...
  • 28 Maggio 2019

    Il CETA che funziona: l’esempio del Prosciutto di Carpegna DOP

    «Una DOP italiana, il Prosciutto di Carpegna DOP, mostra che il Ceta funziona». Parola del commissario europeo all’agricoltura Phil Hogan, che ha preso ad esempio il prosciutto marchigiano parlando ai ministri agricoli nel Consiglio di metà maggio. In seguito all’accordo con l’UE, ha spiegato Hogan, «il Canada ha introdotto un nuovo sistema di riconoscimento legale per le Indicazioni Geografiche che offre ai titolari (i Consorzi di Tutela)  la possibilità di depositare direttamente una domanda di protezione in Canada per alimenti o vini e alcolici, un’opzione che prima del ...
  • 21 Maggio 2019

    Giappone, aumentano le chance di investimento

    I rapporti economici tra Italia e Giappone vedono una prospettiva di intensificazione grazie a nuovi fattori che analisti e operatori ritengono in grado di spronare le attività di business nei due sensi. Il primo è l'Economic Partnership Agreement (Epa) tra Ue e Sol Levante, entrata in vigore il primo febbraio scorso, che oltre all'eliminazione o abbattimento dei dazi tende a ridurre le barriere non tariffarie. Il secondo è l'intesa bilaterale tra Roma e Tokyo nel "procurement" militare, in applicazione da poche settimane fa: combinandosi con un allentamento dei limiti di derivazione ...
  • 17 Maggio 2019

    Bevande spiritose, abrogazione del regolamento n. 110/2008

    UNIONE EUROPEA - Regolamento relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione e all'etichettatura delle bevande spiritose, all'uso delle denominazioni di bevande spiritose nella presentazione e nell'etichettatura di altri prodotti alimentari, nonché alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose e all'uso dell'alcole etilico e di distillati di origine agricola nelle bevande alcoliche, e che abroga il regolamento (CE) n. 110/2008 Fonte: GUUE L 130 del 17/05/2019
  • 16 Maggio 2019

    Azerbaigian, nomi di prodotti da proteggere come IG

    AZERBAIGIAN - Nomi di prodotti dell’Azerbaigian da proteggere come indicazioni geografiche nell’Unione europea Fonte: GUUE C 167 del 16/05/2019
  • 16 Maggio 2019

    Il primo alleato degli agricoltori italiani è l’Unione europea

    Tra le attività che l'Unione Europea svolge a favore dell'agricoltura rientra, in primo luogo, il sostegno economico attuato tramite la politica agricola comune (Pac). Per il settennato 2014- 2020, in particolare, sono stati stanziati 408,31 miliardi, il 38% del bilancio Ue. Gli obiettivi che si intende realizzare sono numerosi: aiutare gli agricoltori a produrre quantità di cibo sufficienti; garantire la sicurezza e la qualità degli alimenti e al contempo mantenere i prezzi accessibili; assicurare un giusto tenore di vita agli agricoltori, proteggendoli dalla volatilità dei prezzi, dalle ...