Argomento: EXPORT

  • 30 Aprile 2019

    Gli USA amano il food&wine italiano

    Trend crescente nel mercato USA per il paniere agroalimentare italiano Il mercato a stelle e strisce continua a rappresentare una opportunita’ irrinunciabile per il settore agroalimentare italiano. I dati confermano che l'economia statunitense ha continuato a crescere nei primi nove mesi del 2018 superando in ciascun trimestre le crescite registratesi nei primi tre trimestri 2017. La spesa delle famiglie è rimasto il principale fattore di sostegno alla crescita dell’economia, sostenuta da una situazione di quasi piena occupazione e da una fiducia dei consumatori che si protrae ormai da ...
  • 29 Aprile 2019

    Gorgonzola DOP, il 29 aprile l’Assemblea Nazionale Annuale dei Soci del Consorzio

    Si terrà il prossimo lunedì 29 aprile alle ore 18, presso l'Hotel Westin Palace di Milano l'Assemblea Nazionale Annuale dei Soci del Consorzio Gorgonzola, alla presenza del presidente Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola DOP, Renato Invernizzi, dello chef Antonino Cannavacciuolo e di Carlo Alberto Carnevale Maffè, professore di Strategy and Enterpreneurship presso la SDA Bocconi. L'evento, condotto dalla giornalista Simona Arrigoni, sarà l'occasione per presentare i dati di produzione, export e consumo, l'attività di tutela del marchio svolta dal Consorzio in Italia e nel ...
  • 29 Aprile 2019

    La Mortadella Bologna IGP conquista l’estero, Gemlania e Giappone trainano l’export

    Bologna convince tedeschi e svizzeri e conquista il Giappone. È stato un anno da incorniciare, il 2018, per la Mortadella Bologna IGP. Il salume simbolo del capoluogo dell'Emilia Romagna in un anno ha registrato un quasi 9% di aumento delle vendite all'estero. Ed è vero che l'84% della mortadella prodotta viene ancora consumata in Italia, ma è anche vero che anno dopo anno la percentuale sull'estero aumenta. Al di là delle Alpi, entro l'unione europea restano i francesi, e soprattutto i tedeschi, i maggiori estimatori, tanto che in Germania in un anno le vendite sono cresciute del 33%. ...
  • 24 Aprile 2019

    Il made in Italy gioca l’accoppiata turismo più food sui mercati globali

    Cibo e vino made in Italy ambasciatori dell'Italia nel mondo per attrarre turisti e, perché no, capitali esteri nel nostro Paese. E viceversa il turismo come leva per far conoscere e apprezzare i prodotti agroalimentari italiani e dunque rafforzarne le vendite oltreconfine. I due fenomeni vanno di pari passo e la sinergia tra turismo e food è ormai inscindibile. Da sempre l'immagine dell'Italia nel mondo è legata, oltre che alle sue bellezze artistiche e paesaggistiche, al buon cibo e al buon vino, fin quasi allo stereotipo. Lo conferma una recente indagine condotta da Nomisma in tre ...
  • 23 Aprile 2019

    Export, la guerra dei dazi sconvolge le rotte delle materie prime

    Tra dazi veri e dazi minacciati, i mercati delle materie prime sono tra i principali ostaggi nelle guerre commerciali che da oltre un anno turbano l'economia globale: una centralità che aggiunge sfide ulteriori in uno scenario complesso, che già vede rallentare gli scambi internazionali e il passo della crescita. L'accentuata volatilità dei prezzi delle commodities, troppo spesso appesi agli umori delle trattative Usa-Cina, confonde le aspettative sull'inflazione. Nel frattempo la ragnatela delle tariffe è diventata così estesa da modificare la geografia degli approvvigionamenti: ...
  • 18 Aprile 2019

    L’Unione Europea studia contromisure ai dazi USA

    Il presidente USA, Donald Trump, minaccia nuovi dazi sulle importazioni di prodotti dall'Unione Europea, tra cui prosecco, olio extravergine d'oliva, prodotti lattiero-caseari e pasta. E la Commissione Europea risponde lanciando una consultazione pubblica, aperta fino al 31 maggio 2019, sul tema e su quali contromisure l'Unione europea debba adottare. L'elenco di misure, proposto da Bruxelles in consultazione, copre una vasta gamma di articoli, dagli aeromobili ai prodotti chimici e agroalimentari (tutto compreso, dal pesce congelato, agli agrumi, al ketchup), che nel complesso valgono ...
  • 16 Aprile 2019

    Mortadella Bologna IGP, boom dell’export e nuovo disciplinare

    Si chiama Mortadella Bologna ed è uno dei salumi più amati non solo in Italia ma nel mondo. In tanti la legano ai ricordi dell’infanzia, quando a merenda il profumo panino con la Mortadella appena affettata si propagava per tutta la casa. Ora che è diventata grande, la Mortadella Bologna IGP viaggia sempre di più, affermandosi all’estero anno dopo anno. Dei 33 milioni di kg venduti nel 2018, l’84% viene consumato in Italia e il 16% all’estero, per un valore totale di 320 milioni di euro. In particolare, le vendite all’estero sono cresciute del +8.6% rispetto al 2017, un ...
  • 16 Aprile 2019

    Parmigiano Reggiano DOP al vertice con un giro di affari da 2,4 miliari al consumo

    Il Parmigiano Reggiano DOP gi si conferma il primo prodotto DOP, con un giro di affari di 1,4 miliardi alla produzione e 2,4 miliardi di euro al consumo, una quota export che supera il 40% (+5,5% crescita avolume rispetto al 2017) e 3,7 milioni di forme prodotte (+ 1,35% vs 2017). Sono questi alcuni dei numeri principali riguardanti il 2018 che sono stati presentati ieri presso la Borsa di Milano dal presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, dal vicepresidente Guglielmo Garagnani e dal direttore della Fondazione Qualitiva, Mauro Rosati. Un anno record, quello passato, per la produzione ...
  • 15 Aprile 2019

    Parmigiano Reggiano DOP: fatturato record, vola l’export

    Si è tenuta oggi a Milano - presso la Borsa - la presentazione dei dati economici del comparto Parmigiano Reggiano. Hanno partecipato il Presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, il vice Presidente Guglielmo Garagnani e il direttore della Fondazione Qualitiva, Mauro Rosati. Il 2018 è stato un anno record per la produzione della DOP che cresce complessivamente dell'1,35% rispetto all’anno precedente. I 3,7 milioni di forme (circa 148 mila tonnellate) prodotte nel 2018 rappresentano il livello più elevato nella storia del Parmigiano Reggiano. Il Parmigiano Reggiano rappresenta, non ...
  • 15 Aprile 2019

    Prosciutto di San Daniele DOP e Montasio DOP, esportazioni tra il 3 e il 17%

    Nella black list di prodotti destinati a restare vittime dei dazi minacciati da Trump non ci sono il Prosciutto di San Daniele DOP e il formaggio Montasio DOP, le due uniche Dop - fatta eccezione per i vini - dell'agroalimentare FVG. I vertici dei rispettivi Consorzi, quindi, prestano particolare attenzione all'evolversi del braccio di ferro tra USA e UE. «Il nostro prosciutto non figura in questa prima lista, ma sappiamo bene di non essere esenti dal rischio di ritorsioni commerciali - ha commentato il direttore del Consorzio del Prosciutto di San Daniele, Mario Cichetti - e per questo ...
  • 15 Aprile 2019

    Made in Italy, Grana Padano DOP, con un boom di esportazioni (+5,4%) si conferma prodotto DOP più consumato del mondo

    Nuova e significativa crescita nei mercati internazionali e segnali positivi anche da quelli del nostro Paese. Così, in estrema sintesi, può essere sintetizzato l’andamento del Grana Padano DOP nel 2018. I dati sulle performances di quello che si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo con un totale di 4.932.996 forme sono stati illustrati dal presidente del Consorzio, Nicola Cesare Baldrighi, durante l’Assemblea generale tenutasi a Desenzano del Garda, con la partecipazione dell’europarlamentare Paolo De Castro, di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura e Sistemi Verdi di ...
  • 15 Aprile 2019

    Il Chianti Classico DOP traina l’export vitivinicolo toscano

    E' il Chianti Classico a trainare l'export del vino toscano. In un contesto di incertezza globale, nei primi dieci mesi del 2o18 è risalita l'incidenza del mercato americano - più 13,1% in valore rispetto allo stesso periodo del 2017, 34% degli introiti totali delle DOP toscane - mentre la Germania fa registrare una diminuzione forte (meno 23% sia in valore che in ettolitri) e la Russia una performance ancora peggiore (meno 29% in valore, meno 42% in ettolitri), anche se su quest'ultimo mercato fa comunque meglio di altre regioni. Per inquadrare la tendenza genera le, si può rilevare che ...
  • 15 Aprile 2019

    Agrifood controcorrente: oltre il PIL vale 140 miliardi

    In uno scenario segnato dal rallentamento della crescita economica a livello internazionale, il settore agroalimentare italiano conferma il suo buono stato di salute e continua ad incrementare il giro d'affari. Secondo le stime dell'Istat rielaborate dall'Osservatorio di Tuttofood, il fatturato del comparto ha raggiunto lo scorso anno il risultato record di 140 miliardi di euro, con una crescita del2,2 per cento rispetto ai 137 miliardi del 2017. I prodotti del Bel Paese piacciono agli italiani ma sono apprezzati sempre di più anche all'estero, tanto che le esportazioni continuano a crescere ...
  • 12 Aprile 2019

    Promozione del vino all’estero: progetti da Stato e Regioni

    Cento milioni per la promozione del vino fuori dall'Italia. II 28 marzo la Conferenza Stato-Regioni ha approvato un decreto del ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio per la promozione del vino nei paesi terzi, in base all'articolo 45 del regolamento Ue 13o8/2o13, noto anche come la nuova OCM. La norma, ora all'analisi della Corte dei conti e in corso di pubblicazione, prevede uno stanziamento di 100 milioni, cofinanziati con fondi europei, di cui il 30% sarà gestito direttamente dal ministero ed il restante 70% dalle Regioni. Il decreto, basandosi anche su quello emanato ...
  • 10 Aprile 2019

    Sicilia DOP, cresce il valore del marchio in Italia, Germania e Usa

    Nato 7 anni fa per tutelare il marchio Sicilia e garantire la qualità dei prodotti, il Consorzio Vini Doc Sicilia si è presentato quest’anno al Vinitaly forte di un 2018 chiuso da protagonista. L'exploit di Grillo e Nero d’Avola e le ottime performance di tutti gli altri vitigni dell’isola hanno permesso di chiudere l’anno con 80 milioni di bottiglie di vino prodotte e una previsione di 100 milioni di bottiglie a fine 2019. Un risultato che è dovuto a una molteplicità di fattori, tra cui la presenza capillare all'estero, in particolare negli Usa e in Germania. Proprio con l’in...
  • 10 Aprile 2019

    Internazionalizzazione, tra UE e Cina siglato l’accordo, Juncker: “Ma ora va rispettato”

    «I negoziati con la Cina sono stati difficili, ma alla fine si sono dimostrati fruttuosi: abbiamo trovato l'accordo sulla dichiarazione congiunta basata su rispetto e reciprocità». Così il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ieri ha chiuso il vertice Ue-Cina di Bruxelles. Gli europei preparavano l'appuntamento da settimane, ma fino all'ultimo le chiusure di Pechino hanno rischiato di trasformarlo in un fiasco. Poi, dopo un rush finale di 50 ore, il lavoro diplomatico è sfociato nell'accordo siglato ieri dai politici. Che soddisfa l'Unione anche se, avvertiva il presidente ...